Skip to content

E’ mancato Piero Casaccia

di Franco Astengo

Questa mattina all’ospedale di San Martino a Genova è mancato a settant’anni Piero Casaccia, un protagonista nella vita della sinistra savonese coerente interprete dell’ortodossia comunista e pragmatico amministratore comunale a cavallo tra la seconda metà del ‘900 e l’inizio del secolo successivo.

Piero Casaccia era stato molto attivo nelle lotte studentesche fin dal’68 e negli anni seguenti: in seguito si era occupato di rivendicazioni sindacali mentre lavorava alla cooperativa Sabazia, aderendo nel contempo al Partito Comunista d’Italia (marxista – leninista).

Un sindacalista dal piglio molto deciso, fiero sostenitore delle rivendicazioni operaie e nella difesa dei ceti più deboli anche correndo senza alcun timore rischi personali .

Aveva poi continuato nell’attività sindacale e politica una volta assunto dalle Ferrovie dello Stato.

Esponente della corrente di sinistra della CGIL aveva ricoperto diversi incarichi fino a far parte del Comitato Esecutivo della Camera del Lavoro di Savona.

Nel 1991, al momento dello scioglimento del PCI, con il suo gruppo aveva aderito a Rifondazione Comunista diventandone subito un dirigente di spicco fino ad assumere, qualche anno dopo, l’incarico di segretario provinciale.

Candidato al Consiglio Comunale con le elezioni amministrative del 1998 era stato eletto ed era entrato a far parte della giunta presieduta da Carlo Ruggeri con l’incarico di assessore al traffico.

Successivamente al momento della rottura del partito della Rifondazione Comunista avvenuta nell’autunno dello stesso anno Casaccia aveva aderito al Partito dei Comunisti Italiani assumendone la segreteria provinciale e diventandone l’esponente “storico”, esempio di un prosieguo ideologico, culturale, politico che in quel momento rappresentava un filone ben radicato nella storia della sinistra e del movimento operaio in Italia.

A Piero Casaccia la sinistra savonese deve un ricordo particolare per la sua tenacia e la sua volontà di rappresentare una tensione di lotta sociale e politica che ha fornito, per nella diversità di opinioni, un grande contributo alla nostra storia comune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.