Skip to content

Resistenza e classe operaia

di Franco Astengo Gli scioperi cominciati il 1° marzo 1944 dovranno essere ricordati in ogni occasione come uno dei punti più alti di coscienza e mobilitazione politica raggiunti dalla classe operaia italiana. In quelle giornate si dimostrarono: a) il frutto di un lungo lavoro di tenace organizzazione portato avanti durante il ventennio fascista, soprattutto per […]

Leggi di più…

Recitazione della democrazia e tensione illuminista

di Franco Astengo Nella prima parte del suo bel libro dedicato a Lucio Magri (”non post-comunista, ma neo-comunista”) Simone Oggionni dedica una densa analisi allo svolgimento dell’ormai celebre convegno sulle tendenze del capitalismo italiano, organizzato dal Gramsci nel marzo del 1962 (quando si era già avviato il declino del boom). In quel convegno, svolto ancora […]

Leggi di più…

100 anni mai raggiunti

di Fulvio De Lucis Sul centenario del partito comunista si verserà abbondante liquido raffreddante e si formuleranno interessate interpretazioni, non saprei quanto seriamente attendibili. Logico, anche questo fa parte della società dello spettacolo e della merce ovviamente storico – culturale dei molti commentatori. La lettura prevalente e mediatica mi sembra quella che attribuisce alla fondazione […]

Leggi di più…

Dibattito, concluso o aperto?

di Franco Astengo “In questo contesto è già visibile la dinamica politica che potrebbe configurarsi. La destra, dal governo e dall’opposizione, farà politica. Il Pd agirà coerentemente con la sua natura, quindi più da apparato dello Stato che da partito politico. La sinistra che sostiene il governo e il M5S potrebbero subire processi dissolutivi, e […]

Leggi di più…

La percezione dell’apparire

di Franco Astengo In un suo articolo misurato al riguardo del rapporto tra proprietà intellettuale e diffusione del messaggio (”Il Manifesto” 24 febbraio) Vincenzo Vita pone un interrogativo cruciale che riporto per intero “Gli “over the top” (da Amazon a Google, a Facebook, a Microsoft, a Twitter) sono i legittimi intestatari di ciò che diffondono […]

Leggi di più…

Impalliditi, anzi scoloriti (Ovvero, teniamo aperta una ricerca e un dibattito, se vogliamo vivere e non solamente sopravvivere)

di Fulvio De Lucis Più o meno il PDS nasce come “prolungamento” dell’ex PCI . Non era chiaro,però nel 1991 quale l’evoluzione di questo prolungamento. Diciamo che fino al 1998,nascita dei DS, si mantiene questa ’eredità, e anche una certa tensione morale, del PCI,con ancora opzioni politiche che non allontanano ancora dalla sinistra storica. Nel […]

Leggi di più…

Opposizione per l’alternativa

di Franco Astengo La sinistra italiana si trova a dover declinare, dopo tanti anni, due termini ormai desueti: opposizione e alternativa. Nei decenni trascorsi il governismo dello “sblocco del sistema politico” era stato praticato soprattutto in funzione “anti”: antiberlusconismo, antisovranismo, mentre a sinistra si introiettavano i dogmi liberali senza alcuna concessione alla conflittualità sociale che […]

Leggi di più…

Una discussione tra antichi compagni, di varie esperienze politiche. 100 anni dopo, venivamo da lontano

di Fulvio De Lucis Negli ultimi 28 anni, dall’ultimo Governo Andreotti ( 1992), ci sono stati 18 Governi. Di questi 8 sono stati di centrosinistra o comunque guidati da un esponente del PD (Prodi, D’Alema 1, D’Alema 2, Amato 2, Prodi 2, Letta, Renzi, Gentiloni). Ci sono stati 4 Governi tecnici o di larga coalizione […]

Leggi di più…

Un governo di spartizione

di Franco Astengo E’ proprio il caso di approfondire un attimo il tema delle ragioni di fondo della formazione del governo Draghi e dell’orizzonte che si sta delineando in rapporto al complesso del quadro di relazioni internazionali. Sotto questo aspetto il profilo del ministero appare di livello particolarmente basso essendo due dicasteri – chiave come […]

Leggi di più…